La determinazione del debitore di avvalersi della composizione negoziata non inibisce la sentenza di fallimento

Di Pasqualina Farina - Fascicolo 2/2022

Il lavoro, dopo aver analizzato la disciplina delle misure protettive e cautelari di cui agli artt. 6 e 7, d.l. 24-8-2021, n. 118, conv. dalla l. 21-10-2021, n. 147, ne indaga gli effetti rispetto alla pronuncia della sentenza di fallimento e alle procedure esecutive pendenti. Viene, inoltre, preso in esame il vaglio del giudice dell’istruttoria prefallimentare sulle prospettive di risanamento in caso di abuso del diritto, nonché la rinuncia alla domanda di concordato ed i rapporti della composizione negoziata con le procedure di composizione della crisi. 

The present work, after analyzing the regulation of protective and precautionary measures under Articles 6 and 7, D.L. No. 118 of 24-8-2021, conv. by L. No. 147 of 21-10-2021, investigates their effects with respect to the pronouncement of the bankruptcy judgment and pending enforcement proceedings. It also examines the judge’s screening of the pre-bankruptcy investigation on the prospects of rehabilitation in the case of abuse of rights, and the relations of the negotiated settlement with the crisis settlement procedures.