Il carattere definitivo del decreto di trasferimento nel recente arresto delle Sezioni Unite

Di Federica Barbieri - Fascicolo 2/2021

Sinossi. Le Sezioni Unite chiariscono, nella decisione in esame, che il decreto di trasferimento del bene ex art. 586 c.p.c. produce, quale immediata ed automatica conseguenza, la cancellazione dei gravami, indipendentemente dal decorso del termine per la proposizione dell’opposizione di cui all’art. 617 c.p.c., in quanto atto intrinsecamente definitivo. L’autrice si sofferma, dunque, proprio sul concetto di definitività del provvedimento del giudice dell’esecuzione.

Abstract. In the present decision, the United Section clarifies that the decree of transfer of goods, provided by art. 586 of the code of civile procedure, produces, as an immediate and automatic consequence, the deletion of encumbrances, regardless of the time limit for the proposal of the opposition, provided by art. 617 of the code of civile procedure, as an intrinsically definitive act. The author focuses her attention on the definitive nature of the act adopted by executive judge.