Sulla giurisdizione esclusiva del TAR Lazio in ordine alle controversie «comunque incidenti sulla partecipazione a competizioni professionistiche

Di Mario Pio Fuiano - Fascicolo 1/2020

L’art. 1, comma 647, L. 30 dicembre 2018, n. 145, ha riservato «alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo ed alla competenza funzionale inderogabile del tribunale amministrativo regionale del Lazio, con sede in Roma, le controversie aventi ad oggetto i provvedimenti di ammissione ed esclusione dalle competizioni professionistiche delle società o associazioni sportive professionistiche, o comunque incidenti sulla partecipazione a competizioni professionistiche». Sennonché, come si evince dalla vicenda giudiziaria esaminata nel saggio, sembra che gli organi di giustizia della FIGC – nel malcelato tentativo di mantenere integra la propria potestas iudicandi – tendano a ignorare la portata (se non l’esistenza) della riforma e ad opporre resistenza alla sua applicazione.

The art. 1, c. 647, L. 30th December 2018, n. 145, has conferred «to the only jurisdiction of the administrative court and to the mandatory functional jurisdiction of the Regional Administrative Court of Lazio, located in Rome, the disputes which have as their subject-matter the right to participation, admission or exclusion of professional sport clubs in professional sporting events and championships». Neverthless, as the court case analysed in the essay clearly shows, it seems like that the FIGC justice courts – in the undisguised attempt to keep unalterated their potestas iudicandi – tend to ignore the weight (if not the existence itself) of the reform, thus resisting to its implementation.