Pienezza della giurisdizione e limiti del sindacato del giudice amministrativo sugli atti dell’Autorità antitrust alla luce della normativa europea e italiana sul private enforcement

Di Donato Vese - Fascicolo 3/2019
Muovendo dalla interpretazione del dato positivo offerto dal diritto italiano (artt. 24, 111 e 113 Cost.) ed europeo (artt. 6 e 11 Cedu e 47 cdfue) come dato che postula la giurisdizione piena, il presente scritto intende offrire una soluzione al problema del sindacato di merito del giudice amministrativo sulle decisioni dell’autorità antitrust a partire da una diversa concezione della natura e della funzione del potere pubblico come potere che, in virtù della spettanza della sovranità al popolo (art. 1), è funzionalizzato al godimento pieno ed uguale (art. 3 Cost.) dei diritti fondamentali delle persone (art. 2 Cost.).
Starting from the interpretation of the rules in the Italian (Articles 24, 111 and 113 Const.) and European law (Articles 6 echr) as elements that admit the full jurisdiction, this paper aims to offer a solution to the problem of administrative judge’s review over the antitrust authority’s decisions, offering a different notion of nature and function of public power that, in view of people’s sovereignty (Article 1 Const.), shall guarantee the full and equal legal protection (Article 3 Const.) of the fundamental rights (Article 2 Const.).