Le novità in materia di contratti pendenti nel Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza

Di Giovanni Miccolis - Fascicolo 3/2019
Il Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza ha introdotto importanti innovazioni in materia di contratti pendenti: lo scopo del presente contributo è quello di analizzarle, avendo a mente che la struttura di base della disciplina è rimasta sostanzialmente invariata sia che per quel che riguarda la liquidazione giudiziale, che per quanto concerne il concordato preventivo. Si è preferito organizzare il lavoro partendo dalle innovazioni relative alla liquidazione giudiziale, procedura che sostituisce il fallimento, perché ad una breve descrizione della disciplina generale è seguita l’analisi sui singoli contratti disciplinati dagli artt. 173 e ss. c.c.i.; successivamente è stato sollevato un rilievo critico concernente l’applicazione della disciplina di cui agli artt. 172-192 c.c.i. alla liquidazione coatta amministrativa; infine, sono state analizzate le novità in materia di concordato preventivo.
Corporate Crisis and Insolvency Code has introduced important developements about outstanding contracts: the purpose of this paper is to analyse them, knowing that the basic structure of the discipline remained the same both for what concerns the judicial liquidation and for what concerns the arrangement with creditors. It was preferred to organize the work starting from the innovations relating to judicial liquidation, the procedure that replaces bankruptcy, because a brief description of the general rules was followed by an analysis of the individual contracts governed by Articles 173 et seq. of the Corporate Crisis and Insolvency Code; after, the application of the rules under Articles 172-192 of the Corporate Crisis and Insolvency Code to administrative liquidation was criticised; finally, there is an analysis of the novelties relating to arrangement with creditors.