La vincolatività del precedente e la discrezionalità del giudice