La sospensione del processo civile per pendenza del processo penale: tra consolidati approdi e recenti applicazioni in tema di cumulo soggettivo

Di Alessio Bonafine - Fascicolo 1/2020

Il lavoro si propone di esaminare i rapporti tra processo civile e processo penale nell’ottica della sospensione del primo per pregiudizialità del secondo. Attraverso una ricostruzione dei precedenti storici e delle ragioni della riforma del codice di procedura penale del 1988, il contributo ripercorre i risultati raggiunti dalla dottrina e dalla giurisprudenza e da questa parte per ricavare la regola applicabile ai casi di cumulo soggettivo in applicazione del principio della valorizzazione della effettiva idoneità della sentenza penale a produrre effetti di giudicato nel processo civile.

The work aims to examine the relationship between civil and criminal proceedings with a view to suspension of the former due to the prejudice of the latter. Through a reconstruction of the historical precedents and the reasons for the reform of the 1988 criminal procedure code, the contribution traces the results achieved by the doctrine and jurisprudence and starts from these to derive the rule applicable to cases of subjective accumulation in application of the rule of verification of the effective suitability of the criminal judgment to produce res judicata effects in the civil trial.