La consulenza tecnica preventiva quale condizione di procedibilità nei giudizi risarcitori da responsabilità sanitaria ai sensi dell’art. 8 L. 8 marzo 2017, n. 24

Di Roberta Tiscini, Alessio Bonafine - Fascicolo 2/2018

ll lavoro esamina le novìtà processuali introdotte in tema di responsabilita sanitaria dalla legge n. 24/2017; in particolare, affrontando il regime dedicato alla consulenza tecnica preventiva, indicata come condizione di procedibilità nei giudizi risarcitori. Il testo, dopo avere attenzionato il tema della natura della consulenza e dei suoi effetti (sostanziali e processuali), si concentra su quello dei rapporti con il giudizio sommario di cognizione, come delineati dalla riforma, guardando anche alla regola di competenza e al regime delle spese.

The work examines the new procedural aspects introduced by the law no. 24/2017 on the subject of health responsability; in particular, by addressing the regime dedicated to preventive technical odvice, indicated as a condition oÍ procedure in the compensatory judgments. The text, qfter hoving focused on the nature of the advice and its effects (substantive and procedurul), focuses on the relationship with the summary judgment of cognition, as outlined by the reform, atso looking at the rule of jurisdiction and the regime of expenses.