Giudice ordinario e decisione amministrativa

Di Annalaura Giannelli - Fascicolo 3/2020

Il contributo esamina il tipo di sindacato giurisdizionale che il giudice ordinario esercita sulle decisioni amministrative. L’analisi del diritto positivo e della giurisprudenza recente inducono a ritenere che la giurisdizione del giudice ordinario non si abbini necessariamente a una maggiore profondità del sindacato. Al contrario, sembra che il giudizio dinnanzi all’a.g.o. spesso sia contraddistinto da una sottovalutazione delle garanzie procedimentali che dovrebbero caratterizzare il processo decisionale delle pubbliche amministrazioni. Di qui l’idea per cui le tendenze interpretative che auspicano un ampliamento dei limiti esterni della giurisdizione del giudice ordinario possano rappresentare un serio pericolo per la salvaguardia del principio costituzionale dell’effettività della tutela.

The paper aims to examine the type of judicial review that the ordinary Courts exercise over administrative decisions. The analysis of positive law and recent jurisprudence suggest that the jurisdiction of the ordinary Courts does not necessarily combine with a greater depth of the review. On the contrary, it seems that the proceedings before the ordinary Courts it is often characterized by an underestimation of the guarantees that should characterize the decision-making process of public administrations. The interpretative trends that call for an expansion of the external limits of the jurisdiction of the ordinary Courts may represent a serious danger for the safeguarding of the Constitutional principle of effective judicial protection.