Dal “diritto incompreso” al “diritto negato”

Di Call for papers -

A seguito della sentenza della Suprema Corte (III sez. 5 ottobre 2018, n. 24571), qui di seguito pubblicata con allegata postilla di commento di Salvatore Boccagna e Bruno Sassani,  con la quale è stato ribadito l’orientamento contrario alla tutelabilità in via autonoma del diritto del creditore al rimborso delle spese dell’espropriazione, Judicium promuove una call for papers  sul tema trattato nella sentenza e invita gli studiosi a contribuire al dibattito trasmettendo alla redazione un proprio breve scritto sul tema.

Cass., 5 ottobre 2018, n. 24571

Dal “diritto incompreso” al “diritto negato” di Salvatore Boccagna e Bruno Sassani 21 febbraio 2019

Le spese dell’espropriazione e l’espropriazione del creditore di Massimo Cirulli 1° marzo 2019