Che cosa è la legittimazione ad agire?

Di Girolamo Monteleone - Fascicolo 3/2017

L’Autore sostiene che la legittimazione ad agire non è una qualità da valutare in astratto, ma coincide con la titolarità effettiva delle posisioni giuridiche, attiva e passiva, dedotte nel processo. Il difetto di legittimazione, così inteso, è rilevabile d’ufficio in ogni stato e grado del giudizio senza preclusioni di sorta.

The Author argues that standing to bring an action is not a quality to be evaluated in abstract terms. It coincides, in fact, with the actual ownership of the legal, active and passive positions deduced in the process. The defect of standing, in the aforementioned sense, is declarable by the judge of his own motions in every state and degree of judgment without foreclosure.