Brevi note in tema di poteri istruttori del giudice e preclusioni nel processo sommario di cognizione ai sensi degli artt. 702 bis ss. c.p.c.

Di Andrea Mengali - Fascicolo 1/2019
L’autore esamina dapprima la questione relativa all’ esistenza di poteri istruttori ufficiosi da parte del giudice nell’ ambito del procedimento sommario previsto dagli artt. 702 bis e ss. c.p.c., dopo due sentenze della Suprema Corte di Cassazione che dapprima ha affermato  l’ esistenza di un generale potere istruttorio d’ ufficio da parte del giudice del procedimento sommario, poi, di recente, ha invece sancito il contrario, affermando la cogenza anche nel suddetto rito del principio di disponibilità delle prove. Quindi l’ autore analizza le preclusioni previste per il rito sommario, esaminando criticamente le tesi che individuano, nella disciplina del procedimento sommario, rigide preclusioni istruttorie, sebbene le norme non ne prevedano alcuna. Infine, l’ autore svolge alcune considerazioni sulla possibilità che una gestione attiva della causa da parte del giudice del procedimento sommario, anche nell’ assenza di preclusioni istruttorie, meglio ancora se accompagnata da ampi poteri istruttori officiosi, possa comunque garantire un ordinato e spedito svolgimento del processo.
The author first investigates the issue concerning the existence of judicial inquisitorial powers within the summary proceeding provided by artt. 702 bis et seq. c.p.c., after two judgments of the Supreme Court of Cassation which first has stated they are, then, recently, has stated they are not, because the adversarial principle for evidence is binding. Then the author analyses the deadlines provided by the summary judgment regulation, critically considering the theses that identify in that regulation strict deadlines for requesting of evidence, although the rules don’ t provide any.  Lastly, the author offers some consideration about the fact that, also considering the non – existence of deadlines concerning evidence in the said summary judgment, an active case management by the court, better if together with judicial powers of inquiry, can anyway ensure the order and expeditiously of the process.